Vittore Fossati: Semplicemente diverso

Negli ultimi giorni Giorgio mi diceva che fra tutti i posti dove eravamo stati, per il nostro libro “Viaggio in un paesaggio terrestre”, quello dove più gli sarebbe piaciuto tornare era la Valle della Loue, i luoghi dei paesaggi amati e dipinti da Gustave Courbet. Gli risposi che ci saremmo tornati e lui aveva subito…

Peter Bichsel: il mio traduttore

Ich kenne sehr wenige von meinen Übersetzern und Übersetzerinnen. Und die wenigen, mit denen ich Kontakt hatte, wollten von mir Auskunft über Diktionärprobleme. Das machte mich immer skeptisch. Wirkliches Übersetzer aber sind gute Freunde von mir geworden – der Norweger Jan Eric Vold und der Italiener Giorgio Messori. Sie hatten etwas gemeinsam, sie konnten beide…

Gino Ruozzi: Storie invisibili e altri racconti di Giorgio Messori

Nella presentazione di alcuni racconti editi e inediti di Giorgio Messori e Beppe Sebaste sul quotidiano «il manifesto» del 13 novembre 1988 Gianni Celati scriveva che «mi sta a cuore questa linea di ricerca che si rifà alla variante introdotta da Robert Walser nelle pratiche letterarie: scrittura come passeggiata senza meta, cerimonia che celebra l’esperienza…